Vecchie foto raccontano

il

Vi siete mai fatti prendere dalla nostalgia riguardando le vostre vecchie foto? Io sì e ho provato una sensazione di pace totale. Ho sfogliato le immagini per ore, pagina dopo pagina, senza rendermi conto che il tempo passava. Mi sono ricordata di tanti viaggi e persone conosciute. Amici improvvisi che non sento mai, ma con cui sono felice di aver condiviso momenti  unici che vale la pena aver vissuto.

DSCN0055.JPG

In parte devo ammettere sono anche un po’ orgogliosa di me. Sono felice di essere riuscita a fare molte delle cose che desideravo fare. Ok non tutte. Mi ritengo abbastanza ambiziosa e la vita non sempre ti porta dove vorresti: life is a bitch…ma sono convinta che su alcune cose abbiamo la possibilità di intervenire e scegliere. E non mi riferisco al colore dei capelli, almeno non solo quello! Con il tempo, la pazienza e la determinazione possiamo raggiungere i nostri obiettivi: Mai dire Mai!

Ed ecco a voi un bel pizzone riflessivo e nostalgico! Tutta colpa della pioggia di fine estate che mi ha fatto rintanare sul divano con il mio Mac e Onice, il mio cagnolino, a fianco a me con l’idea di sistemare le foto scattate durante il mio ultimo viaggio nelle Isole Cicladi. Importo le immagini e vedo che ne ho tantissime e sto esaurendo la memoria. E così ho iniziato a rivederle partendo dal lontano viaggio alla scoperta del Portogallo, gli Stati Uniti, Detroit, New York, Chicago, dove ho conosciuto Alice una delle mie più care amiche, al divertimento del’Erasmus a Bilbao, Madrid, Valencia, Barcellona, il Marocco con la splendia Essaouirà che resterà per sempre nel mio cuore.

Quasi in ogni viaggio c’è stato un posto, una città che mi ha rapito in cui ho desiderato che il tempo si fermasse per restare lì per sempre. Capita anche a voi?

Di solito a me piacciono i Paesi piccolini e graziosi, dove non serve prendere l’auto, ci si può muovere a piedi o in bici. Luoghi in cui ti puoi fermare a parlare con le persone del posto e ascoltare le loro storie. Per esempio in Vietnam mi ricordo di aver provato una sensazione bellissima: di essere esattamente al posto giusto nel momento giusto ad Hoi An seduta sulla riva del fiume guardando le lanterne riflettersi nell’acqua. Un posto incantevole e un momento difficile da descrivere.

E voi avete un posto preferito? Fatemi sapere quale!  Raccontatemelo nei commenti!

img_5890

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Guarda… non occorre andar lontano.
    Io NON sono amante dei viaggi in modalità “trolley/aereo/paese_esotico/villaggio/hotel”, bensì sono più per “moto/tenda/amici/bevute”, quindi è chiaro che grandi viaggi dell’altra parte del mondo o in zone pericolose (per serpenti velenosi e/o umani tagliagole) non è possibile farli in questa modalità.
    Tuttavia anch’io sono stracolmo di ricordi di posti e di persone.
    I posti so che son sempre lì.
    Le persone… alcune sono stati amici occasionali arrivati e andati. Altri ,e non so cosa sia peggio, ci sono ancora ma sono molto cambiati e oggi stento a crederci che fossero davvero loro quelli con cui ho fatto le ferie anni fa.
    https://sognatorefallito.wordpress.com/2015/10/22/ricordare-le-persone/

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...